Gite Turistiche

Itinerario Turistico


Descrizione

Chiesa dello Spirito Santo: Questa chiesa, inizialmente fatta edificare nel 1571 dalla duchessa Roberta Carafa, ha subito una significativa trasformazione nel 1760 ad opera dell'abate Pascasio Anicio, che la fece abbattere per poi edificare una chiesa di dimensioni maggiori. Al suo interno, possiamo trovare le tombe di notabili figure storiche come Giuseppe Carafa, tragicamente ucciso durante la rivolta di Masaniello. Le opere d'arte all'interno includono una magnifica tela, attualmente in restauro, dipinta da G. Starace e A. Vecchione, e splendide tele verginiane in alcune delle cappelle laterali. Il pezzo centrale della chiesa è l'altare maggiore, costruito con marmi pregiati. Data la sua importanza storica e artistica, è stata dichiarata monumento nazionale.

Chiesa Tutti Santi: Posizionata su un terreno chiamato "Fondo dei Santi", la Chiesa Tutti Santi è un luogo intriso di storia. Il nome del terreno potrebbe aver influenzato il nome della chiesa e dell'intera borgata Fondola, documentata sin dal 1282. Divenne una parrocchia nel 1468, servendo come luogo di culto per la comunità locale.

Chiesa di S. Cristina V.M.: La chiesa originale di S. Cristina risale all'anno mille, situata dove ora si trova la casa canonica. All'inizio del 1700, l'edificio originale fu abbattuto e sostituito dall'attuale, uno splendido edificio neoclassico a tre navate che testimonia l'evoluzione architettonica della zona.

Chiesa di San Prisco: Questa chiesa, che risale al IX secolo, racconta una storia di rinascita. Dopo un devastante terremoto che distrusse i casali di Castello e Calciano, i sopravvissuti unirono le forze, fondando le borgate di Lautoni e Medici. Pur avendo risorse limitate, decisero di costruire una chiesa a metà strada tra i due insediamenti, dedicandola a S. Prisco, il primo vescovo di Capua. È un simbolo di resilienza e fede, rappresentando la chiesa più antica della regione.

Chiesa S. Maria della Pietà: Situata nel rione "Teglia", questa chiesa si distingue per la sua struttura unica a forma di croce greca e la sua imponente cupola. Curiosamente, era conosciuta come S. Maria del Ponte, un nome attribuito dopo che i Carafa costruirono un ponte nelle vicinanze.

Convento Verignani: Questo edificio storico del XIV secolo, edificato nel 1450, ha attraversato i secoli. Dopo aver subito vari restauri, ora serve come sede del Comune, unendo così storia e funzionalità moderna.

Palazzo Carafa: Edificato nel 1400, questo palazzo ha visto la storia scorrere attraverso i suoi corridoi. Inizialmente, fu la residenza dei signori della baronia, e in seguito divenne un palazzo di giustizia. Oggi, serve come sede della comunità montana Monte Maggiore, mantenendo la sua importanza centrale nella comunità.

Santa Maria a Castello: Questo luogo sacro offre non solo un'esperienza spirituale ma anche una pausa rilassante. Situata vicino a una rigogliosa pineta, l'area circostante è perfetta per un pic-nic, rendendo la visita sia meditativa che rigenerante.

Santa Maria a Frate Janne: Un luogo di profonda devozione, qui si svolge un pellegrinaggio speciale all'inizio di maggio, attirando fedeli e visitatori desiderosi di condividere un momento di riflessione e preghiera.

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli?2/2

Inserire massimo 200 caratteri